#Istantanea della settimana

“Non sono mai riuscito a considerarlo un avversario. Mi veniva istintivo di pensarlo come un nemico.   Sono due concetti molto diversi: l’avversario è uno come te, che gioca secondo i tuoi canoni sportivi. Il nemico, invece, è quello che va olte le regole, scritte e non scritte, che cerca di fregare tutti non con la giocata, ma con la sceneggiata. […] Succedeva, in campo, che ci fossero degli scontri […] Ma il gioco maschio va bene, dico io, purchè rimanga nei canoni dello sport e dell’essere uomini. La finzione, quella no. Quella proprio non la tollero, perchè da un pugno ti puoi difendere, da una simulazione no. Se devi dare un cazzotto, dallo. Ma che si veda, non di nascosto. E poi te ne prendi la responsabilità. Indipendentemente dal calcio, il furbastro rimane per me un nemico, uno che nella vita non voglio avere davanti”

 

Dura solo un attimo, la gloria. Di Dino Zoff  (Ed. Mondadori/Strade blu)

ISBN: [978-88-04-64587-0]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...