Trainwreck – Un disastro di ragazza

Prima di parlare del film, facciamo un attimo il punto sulla protagonista che in Italia penso la conoscano in due.

Amy Schumer e’ un’attice Americana, o forse e’ meglio dire che prima di tutto e’ una stand up comedian. Per capirci quelli che vanno nei club fanno gli spettacoli comici semplicemente salendo sul palco e raccontandola agli spettatori. Quelli che noi siamo abituati a vedere nei film in  un’ottica un po’ “decadente”. Club buio, sera, aspirante attore che si fa le ossaAmy Schumer, battute senza filtri.

Ed effettivamente Amy le ossa se le è fatte, ora infatti è molto conosciuta grazie ad una serie tutta sua, Inside Amy Schumer. Ogni puntata è divisa in sketch, tutti grosso modo con un tema portante, ma non necessariamente, ogni momento della puntata vede lei in siparietti divertenti, stralci dei suoi spettacoli nei club, interviste faccia a faccia, o domande a bruciapelo a gente incontrata per strada.

Inside Amy Schumer a mio parere è molto carino, un umorismo graffiante, senza essere spocchioso, la giusta autoironia, lontano dal tanto abusato politicamente corretto. Purtroppo questa scelta ultimamente sta costando ad Amy parecchie critiche, sopratutto per alcune battute a sfondo razziale.  Del resto  è un argomento caldo  in questo periodo negli Stati Uniti e non tutti sono sempre pronti a  farsi una risata.

Partendo da queste premesse io ero tutta speranzosa verso questo film.

Trainwreck che abbiamo tradotto con Un disastro di ragazza (è vero che il titolo originale significa disastro/catastrofe, ma sono propensa a credere che  si riferissero all’incidente di percorso che accade alla protagonista e non alla protagonista stessa, ma vabbe’…) dicevo il film è diretto e distribuito da Judd Apatow, noto per essere produttore di Girls, e regista di numerosi film comici/romantici degli ultimi anni che,  sebbene non si tratti di capolavori da oscar, hanno fatto conosere attori come Jonah Hill, Seth Rogen  e tutti i loro vari amichetti.

Nel film Amy e la sorella minore Kim, sono state cresciute dal padre che oltre ad avere un carattere difficile, ha inculcato loro la regola che la monogamia non esiste. Mentre la sorella minore ha reagito sposandosi con un buffo paffutello diventando la matrigna del di lui figlio geek, Amy ha invece seguito volutamente e con gioia la regola antimonogamia.

Giornalista per una rivista maschile, lingua tagliente e grande bevitrice, Amy vive felice la sua vita di relazioni da una sola notte.

Fin qui il film e’ carino, a parte la sorella a cui fanno fare la parte della noiosa, si susseguono alcuni momenti molto divertenti con John Cena, nella parte di Steven uno degli n “fidanzati” di  Amy, e la comparsa di Dianna, direttrice della rivista, interpretata da Tilda Swinton, in una versione piu’ glamour e meno androgina del solito, ma che come sempre si rivela una spanna sopra tutti gli altri, vuoi per l’accento, vuoi per il personaggio o solo per la sua bellezza inspiegabile.

La parte centrale del film è ancora decente, lei conosce lui e si innamora ma tenta di resistere, si salva grazie al tasso di pucciosita’ (ma con me quando si gioca la carta pucciosita’ si vince facile) e grazie alla comparsa di LeBron James  in veste di romanticone

Da qui in poi il film perde mordente, lei diventa isterica e fastidiosa fino alla rottura della storia.   Incapace di darsi una risposta Amy  si rifugia dalla sorella, donna pallosa con amiche pallose, di quelle che ti fanno pensare madonna che noia essere femmine.

La redenzione finale passa attraverso le bottiglie di alcol gettate nella pattumiera, (ehi bentornata Bridget Jones!!) e il balletto a sorpresa (mi faccio perdonare mettendomi in ridicolo).

E’ chiaro che l’happy ending fosse scontato fin dall’inizio, pero’ purtroppo ad un certo punto il film si perde in una banalita’ che si poteva evitare.

Inside Amy Schumer prende voto 8/9

Trainwreck voto 6

    IMG _1: da Flickr IMG_2: da Flickr

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...