#PausaCaffè: compleanni, libri e cibo…ancora cibo?!

Settimana lavorativamente complicata, per non dire estenuante. Di tante cose da fare, più svariati casini, stress e scazzi vari.

Quindi vediamo con quali notizie mi sono tirata su il morale e sopratutto quali ho fatto in tempo a leggere.

Compleanni:

Il 3 novembre è stato il compleanno di Monica Vitti, una delle mie attrici italiane preferite, forse proprio in testa ad una mia ipotetica classifica.  In tutta la sua carriera ha saputo interpretare personaggi che riuscivano ad essere sexy, drammatici, ma soprattutto, grazie alla svolta con Monicelli, ironici. Nel suo curriculum ci saranno sicuramente film migliori, ma il mio preferito in assoluto  rimane  La ragazza con la pistola, proprio  di Monicelli.

Il 5 novembre ha  festeggiato 55 anni Tilda Swinton.  Ho specificato l’età perchè Tilda, un pò come Julianne Moore, riesce ad avere sempre la stessa faccia, mentre io sto diventando sua nonna. Attrice di un altro mondo, perchè chiaramente non è umana. Capace di interpretare qualsiasi personaggio marchiandolo a fuoco sulla pellicola. Siamo abituati  a vederla in interpretazioni che giocano tantissimo sulla sua fisicità quasi androgina, quindi vi sfido a riconoscerla nel recente Trainwreck.

Libri:

Due “zampate”  non indifferenti, da parte di Amazon,  ci hanno portato a rivedere alcune recenti certezze in tema di vendita di libri. Convinti dall’avvento degli ebook, che il  mercato stesse cambiando radicalmente,  siamo stati spiazzati dalle scelte fatte da questa azienda  che sembrano fare un passo indietro. Nata come libreria online per poi estendersi e diventare ciò che conosciamo oggi, Amazon ha recentemente provveduto all’apertura di una libreria vera e propria nella città di Seattle. In vendita, oltre che i vari supporti per formati elettronici, ci sono veri e propri libri cartacei, la scelta del catalogo viene fatta sopratutto in base alle preferenze degli acquirenti del sito.

In aggiunta c’è anche una novità per il  nostro mercato, per il quale AmazonCrossing ha deciso di pubblicare libri in italiano, sia in versione cartacea che ebook. Come nel caso precedente i costi saranno contenuti, restando nello standard di Amazon, la scelta dei libri tradotti si baserà sulle scelte fatte dagli acquirenti on line.

…e ancora di cibo:

un articolo de IlPost in cui viene ripreso un pezzo del New Yorker in ci spiegano come viene fatta la classifica dei 50 migliori ristoranti.

La graduatoria, che non ha nulla  che fare con la Guida Michelin, è stilata dalla rivista Restaurant. Nell’articolo viene spiegato il metodo di scelta e votazione. Per la cronaca il secondo posto se lo  è aggiudicato  l’Osteria Francescana di Bottura.

Per chi è appassionato di cibo, se siete tra quelli che si sono fatti Netflix o se riuscite a procurarveli su altri canali,  consiglio il documentario chef’s table. In ogni puntata viene presentato un cuoco, ovviamente sono tutti piuttosto famosi, e con personalità  affascinanti, che ci  fanno capire come abbia preso piede l’idea di cucina come forma quasi di ” arte”.  Bottura è nel primo episodio e ammetto che tra tutti è quello più simpatico e con un entusiasmo contagioso.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...