#PausaCaffè: in questa settimana in cui tutti avete guardato Sanremo

Mentre voi pontificavate sul Festival e io mi facevo delle sedute di serie Tv, non è che abbia trovato molto da leggere, ne aprofitto per riprendere anche un articolo rimasto in sospeso dalle scorse settimane:

  • Partiamo con un pezzo che mi ha intrigato molto apparso su Rivista Studio: la storia inquietante di Joyce Carol Vincent.  Nel pezzo viene ripreso un fatto di cronaca accaduto nel 2006, quando nella zona nord di Londra gli ufficiali giudiziari hanno sfondato una porta per dare lo sfratto all’inquilina ed hanno trovato il corpo della Vincent, giaceva morta sul divano da ormai tre anni. In tutto quel tempo la tv era rimasta accesa poichè la bolletta era addebitata sul conto e nessuno in quei tre anni ne aveva denunciato la scomparsa. Nessuno si era preoccupato della sua assenza. Forse interessarsi a questo fatto ha del morboso, non lo so, però è una storia che mi ha colpito moltissimo. Ammetto che mi intriga molto la capacità o possibilità che ha una persona di riuscire a vivere una vita appagante pur riuscendo a restare nell’ombra.

 

  • Concludiamo con in pezzo di Marshal, da Internazionale, sul nuovo film dei Coen, Ave, Cesare!. In genere i due fratelli o mi fanno impazzire o molto più spesso mi lasciano un po’ disturbata a causa dell’iroinia un po’ scema. Ave, Cesare! invece mi ha incuriosita subito dal primo trailer. Qui Marshall lo presenta, forse spoilera un pochino, ma alla fine mi fa aumentare la voglia di vederlo. Immagino che se vi appassionano i  racconti sul cinema degli albori non possiate fare a meno di vederlo.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...