#Pausa Caffè: il peso di amare dei conservatori

 

Questa settimana ha avuto la meglio questo articolo di Rivista studio, non tanto per la tematica tanto in voga della Stepchild Adoption, quanto per il racconto personale dell’autore.

Ricuperati racconta il conflitto famigliare tra lui e la sorella, per lui quasi un terzo genitore, di fronte a questo tanto dibattuto argomento. Il punto è che, spesso, questi conflitti intrafamigliari si verificano su molte tematiche, in genere di tipo politico/social/culturale.

Ho scritto spesso, ma chi lo sa.

So solo che questo articolo mi ha fatto sentire meno sola, e mi farà sentire meno sola ogni volta, che in famiglia si discute di argomenti che vanno a toccare la libertà di scelta delle persone. Può essere la stepchild adoption, il divorzio, l’aborto e centinai d’altre. Sta di fatto che di fronte a questi argomenti quando si discutono in famiglia, o sei il bravo figlio allineato al pensiero della tua tribù o sei quello strano, il rivoluzionario, quello che nella vita darà e avrà sempre dei problemi. E loro sono quella tribù di cui non vorresti far parte, perchè nonostante l’affetto incondizionato un po’ li detesti perchè sono dei conservatori, contrari al progresso che limitano l’altrui legittima libertà.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...