Oscar_2016: i miei preferiti. Academy puppa!

Nel caso qualcuno se lo stesse chiedendo, non ho gettato la spugna, ho solo posticipato i film-post per dedicarmi alla visione di ciò che mi mancava. No, non sono al completo, ma ne mancano poco e penso che ormai possa dirvi con quasi assoluta certezza per chi farò il tifo.

Chiaramente i folli e sconosciuti metodi dell’Academy mi daranno torto, sceglieranno i miei nemici giurati costringendomi alla protesta.

Io invece i miei metodi di scelta ve li dico:

  1. come anticipato ho dei nemici giurati, non necessariamente partecipanti immeritevoli, anzi, quanto proprio spreferiti perchè mi sono antipatici.
  2. per avere il mio voto il film deve essermi piaciuto, dovrebbe essere un film che potrei aver voglia di rivedere, ma deve avere comunque delle qualità universalmente riconosciute (nel senso che se il cuore da 10 ad un film che però ha una regia di merda e da 8 ad uno completo che mi sta un po’ meno a cuore vince quello da 8)
  3. Alcuni film forse non li avrei candidati, sono film più piccoli di altri, mandati allo sbaraglio, ma in almeno un paio di casi li consiglio, ma non li voto
  4. Potrei fare considerazioni poco carine su alcuni partecipanti, dovete farvene una ragione
  5. Mi esprimo solo su alcune categorie, quelle per cui mi sento in grado di farlo in base ai film visti

 

  • MIGLIOR DOCUMENTARIO:  Amy

Motivazione: ho visto solo questo e What happened, Miss Simone. Adoro Nina Simone, mentre non ho mai visto di buon occhio Amy Winehouse, il documentario me l’ha fatta rivalutare. Il difetto è una storia recente e usa molte immagini legate ai peggiori fatti di cronaca legati ad Amy. Il passo verso il morboso è dietro l’angolo.

  • MIGLIOR TRUCCO E ACCONCIATURA: Revenant: Redivivo
  • MIGLIORI COSTUMI: The Danish Girl

Motivazione: Ammetto che vorrei lo vincesse uno dei miei preferiti, Mad Max, ma ci sono almeno un paio di abiti indossati da Gerda in Danish Girl che vorrei ora nel mio armadio.

  • MIGLIOR MONTAGGIO SONORO: Sicario
  • MIGLIOR SONORO: Mad Max Fury Road
  • MIGLIORI EFFETTI SPECIALI: Mad Max Fury Road
  • MIGLIOR COLONNA SONORA: The Hateful Eight

Motivazione: Perchè non potete non dare l’oscar a Morricone che a 1000 anni riesce a fare cose che altri nemmeno a 20 e lo fa da sempre divertendosi. Uno che ha amato il suo lavoro tutta la vita va premiato e non ultimo la colonna sonora di questo film è pazzesca. Come il film, che però ha ricevuto due candidature minchifere!

  • MIGLIOR MONTAGGIO: La grande scommessa (the big short)
  • MIGLIOR SCENOGRAFIA: Il ponte delle spie
  • MIGLIOR FOTOGRAFIA: Revenant: Redivivo
  • MIGLIOR FILM D’ANIAZIONE: Inside out

Motivazione: non ho visto Anomalisa, che dicono sia molto bello. E’ pur vero che un film d’animazione dovrebbe piacere a me quanto ad un bambino. Voto Inside out perchè, come Quando c’era Marnie, tratta l’argomento della crescita e dell’adolescenza, ma in modo più fruibile e innovativo, e l’idea di vedere la vita dall’interno di se stessi è un po’ il mio desiderio.

  • MIGLIOR FILM STRANIERO: Mustang

Motivazione: E’ abbastanza certo vincerà Il figlio di Saul, che dicono sia molto bello e che rispecchia una delle regole delle tematiche  vincitrici agli oscar. Io scelgo Mustang perchè è il solo che ho visto e perchè, senza nulla togliere all’altro,  è finalmente un film femminista moderno, che non è basato sulla diatriba donne contro uomini, ma libertà contro oppressione. Forza della gioventù.

  • MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE: La grande scommessa (the big short)

Motivazione: escludendo The Martian, che non ho ancora visto credo che questo sia, tra la rosa, il film più innovativo, Carol segue alla perfezione il passo del libro e come il libro mi ha dato la stessa sensazione negativa di freddezza, soffocamento, e lattiginosità del tempo. Questo probabilmente era il suo scopo e forse andrebbe premiato per esserci riuscito, ma il senso di ansia che mi trasmette mi impedisce di apprezzarlo. Room e Brooklyn sono due belle storie, ma diciamo più classiche e dagli oscar vorrei passasse qualcosa di più fresco.

  • MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE: Inside out

Motivazione: perchè è quanto di più originale potessimo aspettarci. Una grande idea.

  • MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA: Kate Winslet

Motivazione: perchè questo Steve Jobs a me non è dispiaciuto, e una delle parti più belle è proprio quella della Winslet (sarà forse che ilmestiere che fa lei nel film è un po’ uno dei miei sogni!).

Forse lo darei anche a J.J Leigh, ma solo perchè questo film di Tarantino va premiato il più possibile, in realtà essendo piuttosto corale non so se avrei proprio candidato gli attori. La McAdams riane defilata, Rooney Mara non fa male il suo personaggio, ma  premiare una che durante il film schiaccia pisolini per la maggior parte del tempo proprio non mi sembra il caso.  Forse se lo meriterebbe la Vikander ma, come dicevo prima, tra l’innovazione di Steve Jobs e la classicità di Danish girl voto il primo.

  • MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA: Sylvester Stallone

Motivazione: perchè sono del team Stallone. Creed è uno dei film che più mi sono piaciuti ed è riuscito a commuovermi come i primi due Rocky, e’ uno spin off che in realtà rifà il primo della serie in una prospettiva più moderna e gli riesce bene. Lo considero un oscar a Stallone ma anche al suo personaggio e lasciatemelo dire ad una delle mie storie d’amore cinematografiche preferite, quella tra Rocky e Adriana.

  • MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA: Charlotte Rampling

Motivazione: … a cui non lo daranno mai. Voto lei perchè fa valere i suoi 70 anni e spacca lo stesso essendosi lasciata alle spalle la bellezza e utilizzando la sua maturità, e premio che non abbia ceduto a bisturi e botox. Non da meno il film è triste, ma molto molto bello sotto vari aspetti, fotografia, colonna sonora e sceneggiatura.

Per quanto riguarda le altre JLaw è brava, ma si regge da sola un film che fa schifo e che non avrebbero dovuto nemeno candidare. Brie Larson è ottima, ma anche li il film, pur con una tematica ottima, è un po’ piccolo e un po’ scontato. Cate Blanchett, che probabilmente si porterà a casa la statuetta, l’ho trovata inquietante in un film che come ho già detto non mi ha fatto impazzire.

  • MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA: Leonardo di Caprio

Motivazione: perchè ormai glielo abbiamo promesso. A parte questo, della categoria me ne mancano due, ma Di Caprio pur facendo un ruolo quasi sempre muto e molto fisico è comunque piuttosto bravo. Poi io lo dico oggi come ieri, fate quello che volete ma se ne smollate un altro a Redmayne, che qui s’è vestito da Alessandra Martinez e passa il tempo a fare i sorrisetti, mi incazzo. Ma mi incazzo di brutto.

  • MIGLIOR REGIA: Mad Max Fury Road

Motivazione: perchè Inarritu è un egocentrico fastidioso, bravo a consapevole di esserlo e qui ha quasi esagerato apposta. Poi sicuramente se lavorassi con lui diventerebbe il mio idolo perchè a sentirlo sembra una persona carismatica, però dall’esterno sta proprio sul cazzo.

  • MIGLIOR FILM: Mad Max Fury Road

Motivazione: perchè è un bel film forse non da oscar classico, ma darebbe una svecchiata al tutto. E’ comunque piacevole da vedere, ben fatto, con ottimi effetti speciali. Non lo darei a Revenant per i motivi di cuo sopra. Forse lo darei a Spotlight che è uno dei miei preferiti, però scelgo Mad Max perchè è un film super tamarro.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...