INCREDIBLE…#KIMMYSCHMIDT

Qualche giorno fa Netflix ha rilasciato la seconda stagione di una delle mie serie comiche preferite.

Unbreakeble Kimmy Schmidt è una serie creata da Tina Fey, e racconta storie quasi assurde con personaggi talmente sopra le righe da essere perennemente sull’orlo del fastidio.

Per quanto mi riguarda spesso mal sopporto i personaggi ostentatamente scemi, strambi, anche nelle serie comiche. In genere il loro compito è il disturbo al resto dei protagonisti, la rottura.

In questo caso Kimmy è stramba in un mondo a sua volta matto,  non esiste il disturbatore in questa serie, tutti vivono in una realtà sciocchina e divertente, che però di tanto in tanto riesce ad inserire in mezzo alle risate frasi risolutive ai comuni turbamenti umani.

La prima serie:

Kimmy (Ellie Kemper)  dopo 15 anni di prigionia in un bunker, fugge a New York e finisce a vivere in un seminterrato con il sarcastico Titus Andromedon (Tituss Burgess), un ragazzo che fa mille lavoretti ed è alla costante ricerca di parti in spettacoli off off off Broadway. Ad ospitare entrambi è Lillian (Carol Kane), un’ ex hippy svitata che concede loro l’uso del seminterrato per avere compagnia.
Kimmy inizia la sua nuova vita, facendo la baby sitter per la famiglia Voorhees, padre sempre in viaggio, prima figlia rompi palle, figlio piccolo iperattivo. Jacqueline Voorhees (Jane Krakowsky), la madre, è una moglie trofeo, in crisi per la lontananza del marito, incapace di gestire i figli.
Intanto Kimmy, riprende gli studi, conosce Dong (Ki Hong Lee), un vietnamita in attesa del permesso di soggiorno e convince Jacqueline a riscoprire le proprie origini.
Alla fine della prima stagione, la nostra, è costretta a partecipare al processo contro il finto sacerdote che la teneva reclusa perciò dovrà rivelare di essere una delle ragazze talpa, solo cosi potrà partecipare come testimone d’accusa battersi contro gli avvocati di Wayne e inchiodarlo.

Questo breve riassunto apparentemente non ha nulla di strano, sembra una trama piuttosto semplice, finchè non aggiungiamo i segni particolari dei protagonisti:

Kimmy è rimasta  15 anni in un bunker convinta che il mondo fuori non esistesse più, completamente inconsapevole dei cambiamenti avvenuti:  gira con lo zainetto, veste solo fucsia e giallo oltre a possedere un elastico per capelli per ogni giorno della settimana. Non sa nulla dei riferimenti alle serie tv, e ovviamente non ha un fidanzato e sopratutto non ne ha mai avuto uno.

Titus è un ragazzo gay fuggito da uno stato sudista, in cui sfoggiava un’improbabile moicana, come ora sfoggia vestiti oltre il limite della decenza. Tra le sue migliori interpetazioni non possiamo non ricordare il re leone, in cui lui indossa una tunica tigrata e innalza, di fronte all’unico spettatore, un gatto rosso che interpeta Simba, ma sopratutto ricordiamo il suo video Peeno noir, ossia un inno ai  Black penis!

Jacqueline vive di sfarzo, ha sposato il marito facendosi mettere incinta, ma non sa gestire ne la prima figlia di lui ne il proprio, del resto se prende dal frigorifero una bottiglia d’acqua e le passa la voglia di berla la getta nella spazzatura. Solo alla fine scopriamo che il biondo platino dei suoi capelli è solo una finta, Jacqueline di nome fa White e discende dagli indiani d’america, la vedremo raggiungere la sua vera famiglia solo dopo averci mostrato il vero colore dei suoi occhi, castani e non azzurri, oltre che la sua pericolosa miopia.

La prima stagione  si concludeva con due grandi guest star, Tina Fey, la creatrice della serie, che interpretava uno degli avvocati di Wayne, completamente concentrata solo nella relazione col suo collega e con una permanente imbarazzante. Wayne,il finto sacerdote rapitore di Kimmy,  fino ad allora visto solo di spalle durante i flashback era interpretato da Jon Hamm.

… Cosa aspettarsi dalla seconda serie

Le nuove puntate seguono il filone consueto, ogni episodio  ha una trama verticale dedicata di volta in volta ad un personaggio comprimario e all’evoluzione della sua storia e sullo sfondo evolve a piccoli passi la storia di Kimmy. Di volta in volta la troviamo alle prese con la riconquista di Dong, finito in sposo ad una’anziana pazza. Impegnata ad aiutare Jacqueline che dopo il divorzio deve trovare un nuovo modo per tornare ad essere ricca senza abbassarsi ad essere il trofeo di qualcuno. Nel frattempo  scopriamo anche la vita amorosa di Titus e alcune questioni irrisolte della stessa Kimmy, che la portano ad avere reazioni fisiche incontrollate.

Intorno alcuni camei d’eccezione, torna Tina Fey questa volta nei panni di una meravigliosa psichiatra alcolista e con la doppia personalità. Inoltre,  Joshua Jackson, Lisa Kudrow, Josh Charles, Ice T, ma sopratutto in  alcuni tra i momenti più esilaranti  l’attore Fred Arminsen compare sullo schermo con una parrucca posticcia, ad interpretare il primo grande amore di Lillian: Bobby Durst!

 

 

 

IMG: da You Tube

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...