GOT: Stagione 06 Episodio 01 Recap in 9 punti

E’ iniziato quel periodo dell’anno in cui a inizio settimana, se odiate gli spoiler, non vi è possibile avvicinarvi a nulla senza rischiare. Voi, che già nel titoli dei vostri post, tweet etc dite cose che non vorremmo sapere, vi odio.

SPOILER

  1. Jon Snow è morto. Giace nella neve vicino ad un cartello con la scritta “Traditore”.  Solo i guaiti di spettro attirano l’attenzione di Ser Davos, Edd l’addolorato e pochi altri amici rimasti, che portano il corpo di Jon nella stanza di Davos. Melisandre accorre, ma sul suo viso si legge stupore e sfiducia, le fiamme le avevano indicato Jon come salvatore di Grande Inverno. Per Davos e gli altri l’unico modo per sopravvivere è cercare supporto dall’esterno.
  2. Arya punita dal dio dai mille volti è cieca e mendica ai bordi delle strade, dal tempio però arriva qualcuno ad insegnarle a combattere anche senza vista.
  3. Cercei al sicuro tra le mura di approdo del re viene informata dell’arrivo di una nave, accorre sorridente per abbracciare Myrcella, ma Jamie le riconsegna la figlia cadavere.
  4. A Dorne, nel frattempo, Doran si complimenta con Ellaria Sand per aver accettato di buon grado l’allontanamento di Myrcella. L’arrivo della notizia della morte della ragazza lo coglie impreparato, non tanto quanto le pugnalate di Ellaria, mentre le vipere della sabbia per lasciare il trono vacante uccidono anche Trystane, figlio di Doran.
  5. A Grande Inverno Sansa e Theon sono riusciti  a fuggire, ma sono inseguiti e catturati dagli uomini di Bolton, solo l’arrivo di Brianne e Pod li salva dalla cattura. La donna guerriero offre nuovamente la sua spada e la sua fedeltà a Sansa, che finalmente accetta.
  6. A Mereen Tyrion e Varys cercano di capire i problemi della città, il calo di potere di Danaerys e chi si nasconda dietro i figli dell’arpia, quando le urla del popolo attirano la loro attenzione verso la flotta delle navi che stanno andando a fuoco.
  7. Daario Naharis e Jorah sono in viaggio alla ricerca di Danaerys, pensano sia fuggita, ma trovano tracce dell’orda Dothraky e del suo rapimento. Intanto la Regina dei Draghi viene condotta presso il Khal e trattata da schiava, finchè non dichiara di essere stata la sposa di Drogo solo così evita di diventare la nuova donna del Khal, ma in quanto vedova il suo destino è finire i suoi giorni a Vaes Dotrak.
  8. La regina Margaery è prigioniera presso l’alto passero, che la salva dalle vessazioni di una septa, ma che le ricorda che deve confessare i propri peccati, per poter tornare al più presto dal marito che la reclama.
  9. Ser Allister Thorne confessa ai guardiani della notte di aver partecipato insieme agli altri comandati all’omicidio di Jon, spiegando le ragioni che lo hanno spinto. Sebbene i guardiani all’inizio chiedessero un colpevole ora sembrano convinti del motivo che ha spinto all’omicidio. Intanto Thorne chiede a Davos e ai pochi sostenitori di Jon di arrendersi e uscire, promettendogli clemenza. Il cavaliere di cipolle sa fin troppo bene che ad aspettarli c’è solo battaglia e morte, prende tempo sperando nel ritorno di Edd l’addolorato con i rinforzi e in cuor suo spera in un qualche intervento di Melisandre. La sacerdotessa però è nella sua stanza e pare ancora intenta a capire quale errore di interpretazione possa aver commesso, e come sempre chiude la sua comparsa mostrandoci il culo e le tette, purtroppo,  sul finale, ci mostra anche quelle vere.

 

CONSIDERAZIONI:

  • il momento più bello e lacrimoso della puntata:  il monologo di Cercei sulla morte
C: Ricordi la prima volta che hai visto un cadavere?
J: Quello di nostra madre.
C: Tutto ciò che riuscivo a pensare, quando morì, fu: “Cosa le accadrà ora?” Ogni giorno, ogni notte. Che aspetto avrà la mamma adesso? Ha cominciato a gonfiarsi? La sua pelle è già diventata scura? Le sue labbra si saranno ritirate a rivelare i denti? Sto pensando di chiudere Myrcella in una cripta. Sto pensando al suo piccolo viso angelico che va in pezzi.
J: Non ci pensare.
C: Devo pensarci. Devo pensarci, non è giusto che soffra da sola.
J: Ma non sta soffrendo, ormai ci ha lasciati. Nessuno può più farle del male.
C: Era così buona. È sempre stata così dolce, fin dal suo primo respiro. Da dove è spuntata? Non ha preso niente da me. Nessuna cattiveria né gelosia, solo bontà. Pensavo… Se sono riuscita a creare qualcosa di così bello, di così puro…forse non sono davvero un mostro.
  • Il momento “prudere le mani”: la costante scemenza di Sansa, che nemmeno la brutale sodomia del marito è riuscita a scalfire. Dopo esser stata salvata da Pod e Brianne accetta la loro protezione solo dopo il cenno di consenso di Theon. Theon che fino al giorno prima era una larva mutilata. Theon ha messo a ferro e fuoco Grande Inverno. Theon che ha tradito Rob nonostante fosse il suo migliore amico e quasi fratello.

 

  • Il momento “disfunzione erettile”: Melisandre nuda.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...