Alta, bionda e detesta Donald Trump

Finito il Trono di Spade, nonostante l’estate e il caldo, dobbiamo trovare comunque qualcosa da guardare le sere in cui non capita di uscire, giusto per non stare li a ciondolare dal divano alla poltrona. Ecco quindi che il consueto post riassuntivo verrà sostituito dalla ricerca sul campo per trovare qualcosa di interessante e magari poco impegnativo.

Di lei avevo già accennato qualche mese fa. Chelsae Handler, allora quasi sconosciuta in Italia, ma già molto nota in America è attrice, comica, scrittrice e conduttrice, per parecchio tempo ha avuto un suo show sulla rete E!.

Terminata questa esperienza ad inizio 2016 Chelsea ha cominciato la sua collaborazione con Netflix ed ecco un docushow in 4 episodi dal titolo Chelsea does in cui  la nostra affrontava 4 argomenti diversi a lei piu o meno conosciuti per scoprire qualcosa di piu. Il programma era un montaggio di interviste, viaggi, cene con gli amici per scandagliare i vari argomenti in modo divertente e sarcastico.

A maggio Chelsae è tornata in onda, sempre su netflix, con un suo late show, Chelsea.

Lo ha lanciato subito con un velo di polemica, dicendo che sarebbe stato qualcosa di diverso dai soliti, un’innovazione. Dopo  qualche puntata la recensione del New York Times metteva a tacere la pretesa che il programma fosse veramente innovativo per i canoni consueti dei late  show americani. Altrove gli spettatori si sono divisi tra entusiasti e critici, forse l’entusiasmo e’ esagerato e spesso fa pensare ad un pubblico giovane che ama i modi un po’ arroganti e narcisisti della presentatrice, d’altro canto, le critiche, almeno quelle che ho letto siano in inglese che in italiano,  sono piuttosto insensate e  dovute al gusto personale.
Non ho mai seguito molto i late show, o comunque i programmi americani, per lo stesso motivo per cui non fruisco nemmeno di quelli italiani, in genere mi annoiano per la ripetitivita’ e i soliti siparietti fissi che, costringendomi spesso a cambiare canale, mi danno la sensazione della perdita di tempo. Mi e’ capitato di guardare puntate dei vari Kimmell, Fallon etc…ma, almeno a mio gusto, il valore aggiunto del programma americano rispetto a quello italiano, sebbene sia meglio chiarire che i late show qui da noi non esistono, sono le interviste  ai famosi di turno, tenendo sempre una chiave  comica che tenda ad “umanizzarli”. Nella tv italiana questo genere di interviste, o non esiste o, se esiste,  viene fatto in chiave patetico drammatica (guarigioni da malattie, sfighe, conversioni religiose, improvvisa devozione del personaggio a qualche figura religiosa in auge in quel momento) e i protagonisti, ben lunghi da l’essere star Hollywoodiane in genere sono personaggi senza arte ne parte riciclati in qualche epoca come opinionisti e cresciuti grazie alle pagine gossip di qualche rivista.
Quindi se opinione personale deve essere sia, a  me il programma piace, tre sere la settimana arrivo a casa dopo essermi incazzata per 8 o 10 ore e mi guardo un prodotto che in generale mi fa sorridere, non parla dei soliti argomenti, e’ diviso in diversi momenti che vanno dall’intervista al montaggio video, al siparietto un po’ idiota, ma che in ogni puntata vengono proposti a rotazione.

La padrona di casa a me e’ simpatica, pur non essendo una persona universalmene simpatica: parla troppo di se stessa e a volte non riesce a porsi facendo un passo indietro quando e’ troppo. Chelsae Handler e’ un po’ l’equivalente di quell’amico un po’ bastardello che pero’ proprio per questo e’ simpatico a molti, che col suo modo di fare ti costringe a tenere sempre alta la guardia, per questo a volte finisce per starti sulle palle e ti devi allontanare un attimo, se non per altro per rilassarti e recuperare le forze.

Il suo programma mi diverte, alcune puntate mi hanno interessato di meno, alcune le ho trovate piuttosto divertenti,  al top ci sono le interviste ad Anna Faris e Allison Janney, che ho sempre visto nelle serie tv ma che sono molto piu’ divertenti di quanto pensassi. La sfida nel fango con Fortune Feimster che ad ogni pozzanghera deve mettersi a fare pipì. Ma anche alcuni momenti volutamente politici o sociali, come l’intervista a Maria Bamford, comica americana affetta da bipolarismo.

Nel caso qualcuno non l’avesse ancora visto e fosse indeciso se perderci o meno tempo chiudo il post elencando alcune delle critiche mosse dagli spettatori che ho trovato in giro nel web e le mie relative perplessita’.

Lo show è incentrato su di lei eccessivamente narcisista: vero le primissime puntate erano molto sul genere io io io, col tempo è evidente che la Handler deve aver fatto i conti con le opinioni del pubblico e  si trattiene un pochino. Sopratutto quando intervista personaggi politici o fa domande su argomenti un filo più impegnativi non interviene lasciando all’ospite la possibilità si spiegare.
E’ un programma troppo americano. Chi se ne frega di Donald Trump. etc ect: ammetto che la mia scelta, al momento della sottoscrizione a Netflix, è stata dettata dal fatto che finalmente oltre alle serie tv si poteva vedere direttamente qualche programma americano, altrimenti avrei acceso la tv, invece volevo qualcosa di diverso. Al di la del fatto che credo proprio che di  Donald Trump e delle sue follie almeno un pochino ce ne dovrebbe fregare.
Il programma è un late show ma col fuso da noi esce che è giorno e perde il suo fascino: ammetto che questa mi ha fatto capire che sto prendendo molto sottogamba il fenomeno della disoccupazione in Italia

 

 

Comunque, detto questo, nel caso qualcuno preferisca il relax vi ricordo che sono uscite le stagioni intere di Friends e Gilmore Girls!!!!

 

Nota:

 

 

IMG: PunkToad

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...