#PausaCaffè: veloci spolverate di notizie

Per fare il punto delle letture della settimana dovrei incollarvi qui sotto i fogli xls dei due lavori di merda che mi sono portata sul groppone e che si faranno trovare al solito posto compiaciuti la settimana prossima.

ATTUALITA’: nella notte tra lunedi e martedi negli Stati Uniti hanno trasmesso a reti unificate il primo dibattito pre elettorale in cui Clinton e Trump avrebbero dovuto darsele di brutto. In realtà il dibattito è stato loffio rispetto a ciò che ci aspettava ossia una serie di attacchi di Trump e un difesa astuta di Hillary. Invece niente. Certo lei ha tirato un paio di frecciatine che sono riuscite a spiazzarlo. Lui in settimana ha spesso twittato col suo consueto stile da bulletto.

In merito a questo argomento purtroppo l’articolo iù interessante non ho modo di linkarlo, e l’ho letto su Internazionale cartaceo, in merito alla pessima fama della Clinton, che  però ha origine principalmente dalla sua incapacità di sapersi vendere al pubblico unita al suo forte senso della privacy che però viene percepito dalle persone come un segno del suo essere bugiarda.

COMPLEANNI:

Jovanotti ha compiuto 50 anni, questo rende me una vecchia. Mi pare di aver intuito che anche altri hanno festeggiato il compleanno, l’ho capito dalle prime pagine dei principali giornali on line a cui evidentemente manca. Inizia a sorgermi il sospetto si riferisse a loro quando diceva che avrebbe portao un sacco di posti di lavoro

MODA:

vogue ha scatenato una polemica, di cui molti miei contatti facebook hanno parlato, perchè diciamo che le fashion blogger più conosciute non è che ci siano molto simpatiche. Poi ho letto questo e mi sono sentita un po’ isterica, snob e vecchia, tanto più che, non ci pensavo tra le fashion blogger c’è pure Leandra che m’è molto simpatica.

PUCCIOSITA’ IN FUMO:

è chiaro che c’è un complotto di gente che mi vuole male, altrimenti Naomi Watts e Liev Schreiber non si sarebbero mai lasciati.

TV:

ho appena guardato il documentario di Netlix sul delitto di Perugia, ve ne scriverò per i prossimi giorni. Ammetto che le sensazioni che mi ha lasciato sono diverse da ciò che mi aspettavo. Per lo più, al momento, nutro imbarazzo e pena per la razza umana, alla fine si scopre che gli imputati sono quasi i meno peggio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...