Girls s06e04_Riepilogo

Eccomi per il riassunto della quarta puntata di Girls: dico solo  BOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOM!!!!

Gli spoiler sono di dovere. Dopo la puntata monografica su Hannah, che ho lasciato passare senza troppe moine, ma che è stata una discreta bomba, questa settimana torniamo all’episodio classico e seguiamo l’evolversi delle vite di tutti i personaggi.

  1. Marnie fa sesso con Ray, ma è abbastanza evidente  anche a lui che la loro storia è agli sgoccioli, sopratutto perchè Marnie parla solo di se stessa e non ha nessun dialogo con lui. Lei sembra non accorgersi di essere egoista e narcisista, forse non se ne capacita nemmeno quando partecipa ad una seduta di terapia in cui sia Desi che il terapista glielo fanno notare.
  2. Adam, impegnato nelle riprese di un film, abbandona il set e torna a casa sconvolto, con l’intenzione di  abbandonare la recitazione per le sue continue incomprensioni con la regista. Jessa lo convince a cambiare ruolo e diventare regista, per riuscire ad esprimere al meglio la passione decidono di portare sullo schermo la loro vicenda con Hannah, la aspettano quindi nell’androne per avere il suo consenso.
  3. Ray, dopo l’incontro con Marnie, va al lavoro e uno dei suoi clienti abituali muore all’improvviso subito fuori dal locale, lui in qualche modo si sente in colpa. Hermie, il proprietario del locale che Ray gestise, gli fa notare come la sua vita fino a quel momento sia stata uno spreco del suo potenziale e finiscono per discutere. Più tardi, su suggerimento di Shoshanna, Ray va a casa di Hermie per scusarsi, ma lo trova morto sul divano.
  4. Hannah continua con le sue interviste agli scrittori ma è tormentata dall’ennesima cistite, su consiglio della madre va a fare un controllo al pronto soccorso dove però non può ricevere prescrizioni perchè non ha l’assicurazione ne l’iscrizione all’Obamacare. Tornando a casa ancora dolorante incontra Jessa e Adam ad aspettarla per proporle l’idea del film, Hannah da il suo consenso senza indugi e torna a casa propria. Adam e Jessa ormai non sono più il suo primo pensiero, visto che ha appena scoperto di essere incinta.

 

Come la scorsa stagione dopo le due puntate iniziali un po’ sottotono Girls risale alla grande prima con una puntata incentrata sugli abusi e sulla difficoltà che spesso si ha nel definire questo tipo di situazioni, ora con una puntatona che sposta in avanti il percorso di alcuni dei personaggi principali. La crescita passa attraverso tante vie: la presa di coscienza della morte, come nel caso di Ray. La ricerca di una realizzazione professionale per Adam e Jessa, la scoperta dei propri peggiori difetti per Marnie e la responsabilità di una vita nuova per Hannah.

E’ abbastanza evidente come in questa quarta stagione Lena Dunham e Jenni Konner portino ulteriormente all’attenzione del pubblico le tematiche che affrontano altrove, come nel loro sito Lenny, e nella loro partecipazione alla vita pubblica e alle lotte sociali.

C’è un momento, a mio parere, molto importante nella puntata se messo in relazione proprio con la protagonista (Lena Dunham è sostenitrice di Planned Parenthood), il dottore che riferisce ad Hannah della gravidanza da per scontato che abortirà, mentre non è il primo pensiero della ragazza.

Questa scena racchiude un concetto che sembra incomprensibile agli antibortisti: credere nella libertà di una donna di abortire non implica una scelta immediata e certa in questa direzione. Quelli di noi che credono nella libertà di scelta si fanno carico delle decisioni che prendono, ci fanno i conti, senza nascondersi dietro fedi o leggi granitiche. Non ci resta che aspettare e vedere quale sarà la decisione di Hannah.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...